Interventi per il rispario energetico e incentivi

      Commenti disabilitati su Interventi per il rispario energetico e incentivi

Le case ai nostri giorni non sono più solamente dei semplici luoghi costruiti per ospitare persone: le abitazioni odierne sono un complesso conglomerato di tecnologia ed innovazione sin dai primi passi della loro costruzione.

Le stringenti normative ambientali hanno imposto ai costruttori e agli ingegneri la necessità di studiare nuove tecniche per ridurre i consumi di energia elettrica e gas e conseguentemente le emissioni in atmosfera.

Il nord Italia si pone come territorio leader per concentrazione di imprese che si occupano della costruzione di case "green".
n particolare il Trentino Alto Adige è un territorio ad alta specializzazione per quanto riguarda le costruzioni in legno naturale.
Ai nostri giorni per tutte le case è necessaria la classificazione energetica, un utile strumento che esprime tramite le lettere dalla A alla H la capacità della struttura di essere amica dell'ambiente.
lcuni accorgimenti sono certamente fondamentali se si vuole costruire una casa "green" ad esempio è necessario provvedere all'installazione di un cappotto termico dello spessore di almeno 8 cm, montare i doppi vetri negli infissi o dotarsi di un sistema di riscaldamento e raffreddamento a pavimento.

Gli interventi volti al risparmio energetico possono essere davvero molteplici.
La domotica in tutti questi anni ha fatto passi da gigante, consentendo alle nostre abitazioni di divenire dei luoghi interattivi con le nostre necessità. Basti pensare che quando usciamo di casa abbiamo la possibilità di spegnere attraverso lo smartphone le luci o il riscaldamento.

Nella zona di Vicenza opera il portale web "abitagreen Vicenza", che si occupa di raccogliere l'esperienza professionale di decine di imprese del territorio nell'ambito dell'edilizia e dell'arredamento funzionale,  e in area specifica degli interventi di risparmio energetico.

Si tratta di imprese altamente professionali con anni di esperienza alle spalle. I lavori svolti da tali ditte sono garantiti nel tempo e la soddisfazione del cliente è sempre stata massima. Grazie alle nuove tecnologie ristrutturare casa o costruirne una nuova è certamente una operazione da prendere in considerazione. Un vecchio immobile può essere davvero una risorsa importante e reddittizia per un nucleo famigliare. I costi di ristrutturazione non sono così esosi come nel passato. Basta dotarsi di professionisti di buon livello per ottenere un ottimo servizio ed una ristrutturazione eseguita a regola d'arte. Senza dubbio anche le detrazioni fiscali che interessano tutti gli atti di riqualificazione di un immobile "usato" sono davvero interessanti e rendono le operazioni di ristrutturazione o di manutenzione straordinaria assolutamente convenienti. Ad esempio cambiare gli infissi di una vecchia casa consente di ottenere la detrazione fiscale in 10 anni del 65% sull'intero importo fatturato.
Il cittadino in questo modo pagherà meno tasse e quindi potrà investire nei modi che preferisce il denaro che è rimasto nelle sue tasche.

Fortunatamente per chi intende ristrutturare casa all'importo detraibile non è stato posto un tetto massimo.
Quindi si potrà usufruire della detrazione fiscale su tutti gli articoli che la prevedono indipendentemente dal valore complessivo dei beni acquistati.

Per quanti riguarda i mobili da interno, il Governo ha confermato anche per la'nno 2017 la detrazione fiscale al 50%. Un incentivo davvero notevole ad un settore, quello dei mobilifici, che sta vivendo un periodo difficile.
La detrazione del 65% è invece applicabile anche ai grandi elettrodomestici come lavatrici o frigoriferi, tale incentivo non è però stato ancora confermato per il 2017. Gli interventi di risparmio energetico sono quindi molto convenienti, visto che consentono un risparmio immediato sui costi di gestione dell'abitazione permettendo allo stesso tempo un notevole risparmio sul piano degli adempimenti fiscali nei confronti dello Stato. Purtroppo non sono state previste ad oggi delle misure specifiche di incentivo per l'acquisto di attrezzature da giardino da parte di soggetti privati. Ovviamente se si possiede una partita iva sarà possibile detrarre dalle spese aziendali parte dell'importo speso per l'acquisto di tali macchinari.